venerdì 22 luglio 2016

IDEAS for CLIL ACTIVITIES : Houses and Homes!

"Home" can mean many different things to different people. Children explore the concept of home by looking at houses around the world, in the past and present. They investigate representations of homes in Fairy tales. They discuss the inter-relationships within the home and the difference between a house and a home.
 
House or Home?
Suggested Learning Intentions
SuggestedActivities  
As a class brainstorm the word ‘home’. Discuss what makes a home, for example, the people and/or family who live in it, safety and security, your room or your belongings. Identify similarities and differences between the pupils’ families, such as, the number of children, adults and extended families. Find out about and discuss different sayings related to home, such as, ‘home is where the heart is’ and ‘home sweet home’. Create your own sayings about home.  
What Do Different Houses And
Homes Look Like?
Suggested Activities  
Find storybooks and fairytales that are set in different houses, for example,Snow White’ or ‘The Three Little Pigs’. After shared and modelled reading,work in pairs to compare and contrast the different features of the houses (location, size, materials). Discuss how the story would differ if one of the features were changed, for example, if the rst pig’s house had been made of bricks.

venerdì 5 febbraio 2016

Carnevale in classe: tutti in scena!

Il carnevale ci ha offerto lo spunto per introdurre una nuova tipologia testuale: 
il TESTO TEATRALE e di esplorarne i vari aspetti.
Esploriamo un testo teatrale:LA MALATTIA DI ROSAURA, facendo cogliere ai bambini i vari elementi che lo compongono atti,  le scene, i personaggi, scenari, didascalie, cambiamenti di luoghi.











  La maschera di PULCINELLA
Abbiamo iniziato proponendo il dettato e poi la lettura della breve descrizione di una  maschera tradizionale italiana,  Pulcinella.
Dalle lettura di questo testo descrittivo,  proponiamo ai bambini un' attività di riflessione linguistica sui nomi alterati.
 
 
      Dopo aver ricercato gli elementi fisici e comportamentali, i bambini, con il nostro aiuto, hanno riscontrato che il linguaggio è ricco di aggettivi qualificativi e di nomi specifici carichi di significato.
     
 
    

      

giovedì 28 gennaio 2016

Il Giorno della Memoria



Il 27 gennaio del 1945 furono abbattuti i cancelli di Auschwitz. Ogni anno in tale data si celebra la GIORNATA DELLA MEMORIA.
Per riflettere insieme,  abbiamo letto questa intensa  poesia di Arianna Bianchi " Per non dimenticare"

   











sabato 28 novembre 2015

Where are you from? Dar senso alle parole nell'insegnamento della lingua inglese.


Where are you from?
In una classe multietnica niente gioco dei ruoli,  ma conversazione autentica.
Una possibilità in più per rendere motivato l'apprendimento evitando di creare situazioni innaturali ed artificiose! 









venerdì 23 ottobre 2015

AUTUNNO DA GUSTARE !

Obiettivo del lavoro proposto in classe è stato quello di stimolare gli alunni a cogliere la differenza tra testo denotativo e testo connotativo - espressivo. 

     

L'autunno con i suoi colori e i suoi frutti ci é stato di grande aiuto in questo lavoro!
Siamo partiti dall'osservazione realistica del melograno , dei suoi fiori e frutti servendoci anche  delle numerose immagini offerte dalla Lim.

Colleghiamo questa ricerca a un'esperienza concreta: l'esplorazione di un frutto autunnale: la melagrana !
Ho proposto ai bambini di avvicinarsi a piccoli gruppi alla frutta esposta sulla cattedra e di utilizzare via via i sensi per descriverla.
   Ho avviato per ogni senso una conversazione ed infine abbiamo scritto sui quaderni ció che ognuno ha osservato, gustato, toccato è sentito!
 
   
Guidare i bambini a produrre testi desrittivi : dallo SCHEMA al TESTO


 Sulla base delle nostre conoscenze abbiamo scritto tutt'insieme un testo denotativo prevalentemente descrittivo ,  facendo riflettere gli alunni che osservare la realtà dal punto di vista DENOTATIVO e verbalizzarla significa produrre testi che hanno lo scopo di INFORMARE .

        
  
    
  

    
 
    
   Ed infine raccontiamo tutt'insieme l'esperienza vissuta. Descriviamo e raccontiamo ...le nostre emozioni !